STAY SOCIAL STAY ZEN: THE BUTTERFLY EFFECT NEL SOCIAL MEDIA MARKETING

 

http://simone-serni.blogspot.it/2014/06/butterfly-effect-nel-social-media.htmlHai mai sentito parlare di Butterfly effect? L’effetto farfalla fu introdotto dal matematico e meteorologo Edward Lorenz nel titolo di un suo articolo del 1972, “Predictability: does the flap of a butterfly’s wings in Brazil set off a tornado in Texas?”. Il battito delle ali della farfalla è rappresentativo di un qualsivoglia piccolo cambiamento che nel lungo periodo conduce a conseguenze di grandi entità.

Il concetto dell’effetto farfalla non va ovviamente preso in senso letterale, un tornado non viene generato da un semplice battito d’ali di farfalla, ma la conseguenza pratica dell’effetto farfalla è che i sistemi complessi sono difficili da prevedere su una scala di tempo utile (ad esempio, la simulazione del meteo, non è realizzabile con assoluta certezza perché, per assurdo, un piccolo spostamento d’aria può provocare dopo ore o giorni un cambiamento atmosferico).

Gli errori di approssimazione tendono infatti ad aumentare via via che la simulazione procede nel tempo, arrivando ad un limite dove l’errore residuo nella simulazione supera il risultato stesso. In sostanza, le previsioni di una simulazione si rivelano non più attendibili se spinte oltre una certa soglia di tempo. In questi ultimi mesi ho letto più di un articolo di economia in cui si citava il cosiddetto “Effetto farfalla”.

Agli amanti del cinema questo titolo fa ricordare il famoso film holliwoodiano “The butterfly effect” del 2004, pellicola che prende spunto dal racconto fantascientifico A Sound of Thunder di Ray Bradbury (tradotto in italiano con il titolo Rumore di tuono) che si ispira anch’esso al concetto scientifico di Lorenz, citato sopra.
SIMONE SERNI – STAY SOCIAL STAY ZEN: THE BUTTERFLY EFFECT NEL SOCIAL MEDIA MARKETING

Facebook
Google+
Twitter
LinkedIn
Pinterest

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

STAY SOCIAL STAY ZEN: THE BUTTERFLY EFFECT NEL SOCIAL MEDIA MARKETING

Facebook
Google+
Twitter
LinkedIn
Pinterest

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *